STAGE A JERI CON GIGI LE CARRO'

PERCHE' UN VIAGGIO DI GRUPPO?

  • PERCHE' CONDIVIDERE UNA PASSIONE CI DIVERTE E CI RENDE PIU' CONSAPEVOLI...
  • PERCHE' NONOSTANTE TANTI VIAGGI FATTI OGNUNO E' PIU' BELLO DELL'ALTRO!!
  • PERCHE' GIGI E' BRAVO A TRASMETTERCI LA SUA PASSIONE E IL COSTO DEL CLINIC E' UN PREZZO SUPER SCONTATO CONCESSO SOLO AL GRUPPO (PREZZO CHE E' IN FUNZIONE DEL NUMERO DEI PARTECIPANTI).

 

 

Questo è un video che non parla in realtà di Jerì ..dopo ne vedrete un altro più esplicativo, ma da qui si capisce lo spirito di un viaggio unico e inimitabile...con in più la bravura e la simpatia del grande Gigi le Carrò!

Anteprima Jeri Not Normal Surfers from paolo theking on Vimeo.

 

Periodo: 8 Novembre 2018 - 18/19 novembre

Sono 10 giorni pieni in acqua, si viaggia comodi con TAP, si parte e si torna insieme A MALPENSA.

Il vento in quel periodo soffia bello forte, da 4/4.7 più o meno forte a secondo dell'ora e della marea, ma non manca. Le onde non sono grosse ma quando ci sono le giuste condizioni di marea si possono surfare e soprattutto saltare a razzo, qualche volta arriva uno swell e allora tutti i waver si agitano. C'è anche una zona sottovento più piatta, se ci stanca delle onde, con delle ondine molto distanziate come nella foto qui sotto.

Per i più fortunati si può sempre allungare il soggiorno con una settimana supplementare, anche perchè oltre che fare windsurf a Jeri si possono scoprire tante cose nei paraggi: le lagune, Tatajuba, Camocin, praia de Maceio!

 

 

IL COACH : GIGI LE CARRO'

Gigi non solo è bravo in acqua da morire di invidia, ma è disponibile e paziente a diffondere la sua esperienza, per questo i suggerimenti del Coach a Jeri sono particolarmente importanti.

Dopo un rodaggio iniziale Gigi ha affinato la sua tecnica grazie all'utilizzo del casco con cuffie che a turno viene dato agli allievi. Niente urla che si perdono al vento ma una immediata interazione tra Gigi e voi che vi segue in diretta e immediatamente vi corregge la manovra.

E poi in acqua non più di 6/7 persone per volta da seguire , una garanzia di serietà e professionalità.

 

COME SI SVOLGE IL CORSO

Stage basic wave e manovre  e wave più evoluto per chi volesse forward e salti.


Programma Corso di 5/6 giorni. (gruppi tassativamente non più di 6/7 persone in acqua)


Breakfast ore 8/8,30
Ore 9,30 breafing in spiaggia  per check condizioni  presa atrezzatura e regolazioni.


10/11
Ora di didattica


11/13 in acqua in gruppo con video


Pausa pranzo


Riprese attività in acqua dalle 14,30 fino alle 17,30 con ausilio sistema radio individuale e a rotazione.


19,30 aperitivo con visione e commento video e giornata con  a seguire cena nei caratteristici ristoranti di jeri
Il programma per pratica e didattica a terra potrà essere modificato a seconda delle condizioni di vento e di maree.


Su ipotetici 10 giorni di soggiorno verranno formati due gruppi di lavoro per livello e capacita che si alterneranno per un max  di 6/7 persone a gruppo così da essere seguiti al meglio da Gigi. Il gruppo che non è seguito in acqua quel giorno, ovviamente può "ripassare" surfando!

 

GUARDATE IL VIDEO DELLO SCORSO STAGE A JERI

JERI2017_2 from paolo theking on Vimeo.

 

JERI  E' VERO AMORE?

Si arriva da Fortaleza con un viaggio di 4 ore, di cui gli ultimi 30 km sulla sabbia con le ruote sgonfiate. Jerì è immersa in un parco naturale, non ci sono strade asfaltate nel raggio di 40 km... Jerì è immersa in una bolla spazio temporale in cui tutto è in funzione del Windsurf.

A jERI quando torno mi sento a casa...come si fa non sentirsi a casa in un posto caldo, col vento con bella gente in acqua e fuori.
 

COSA SI FA A JERI OLTRE AL WINDSURF?

Tutto quello che volete...la giornata inizia presto per i mattinieri con una corsa in spiaggia o una gita sulle dune con la fat bike approfittando del fatto che il vento è meno forte e angolato diversamente.

Dopo colazione ...ma con calma si può cominciare a prepararsi...conosco amici che dopo colazione si mettono in amaca e aspettano a mò di guru in meditazione!

11.30/12 il vento si è disteso e si può uscire, ma già planano da 2 ore, il traffico aumenta e la battaglia si fa dura, per l'affollamento e per l'alternanza di bassa e alta marea che all'inizio lascia un pò perplessi. Chi ha conservato energie o è duracell può surfare al tramonto, mentre gli altri al tramonto si fanno una caipirinha...

Dopo Amaca, doccia e happy Hour pre Cena...e a Cena c'è l'imbarazzo della scelta, tra carne e pesce o street food. Si mangia con poco o si può spendere molto...noi ormai i posti col miglior rapporto qualità prezzo li conosciamo.

Poi a seconda della sera festa in spiaggia, Forrò o Samba per chi la mattina non va a correre in spiaggia!

Jeri negli ultimi anni è diventato un vero luogo cult, non solo per i windsurfisti, ma anche per i Brasiliani/ne che qui vengono a scattarsi i selfie al Por do Sol, per ballare la notte e bere birra a manetta. Ma a noi surfusti non danno mica fastidio!!!

 

DAY

&NIGHT

 

ORARI e COSTI

10  GIORNI DI VIAGGIO E STAGE

Partenza da Malpensa l' 08/11 MALPENSA/LISBONA 12:/14:05  - LISBONA/FORTALEZA  16:35/21:15 + transfer in pick up
 
Ritorno da Fortaleza il 19/11 FORTALEZA/LISBONA   00:25/10:25  - LISBONA/MALPENSA  - 14:35/18:15 
 

VOLO + POUSADA CON PRIMA COLAZIONE + TRASFERIMENTI A/R + ASSICURAZIONE MEDICO/BAGAGLIO

Euro 1.280,00 in camera doppia

Euro 1.570,00 in singola

IN DETTAGLIO:
 
1) VOLO ANDATA E RITORNO CON 23 KG DI BAGAGLIO (tap che è decisamente più comoda di altre compagnie a parità di costo)
2) TRANSFER IN PICK UP TRA FORTALEZA E JERI E VICEVERSA
3) SOGGIORNO DI 10 NOTTI CON PRIMA COLAZIONE IN POUSADA STRATEGICAMENTE POSIZIONATA in camera doppia (singole a disposizione fino ad esaurimento posti)
4) MAGLIETTA RICORDO DEL VIAGGIO EVENTO
5) GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE VIAGGIO
 
90 € circa in tasse al momento dell'emissione dei biglietti.

Costo noleggio attrezzatura prezzo Jeri 250 (meno costoso del club Ventos)

 

10 gg. 430 €

Storage 10 gg. 100€

Assicurazione consigliabile


Possibilità di trasportare la propria attrezzatura.SU RICHIESTA (da considerare trasporto + rimessaggio)

* Costo del corso di GIGI  a parte in funzione del numero dei partecipanti. Il corso è di 5/6 gg. e si divide nell'arco dei 10 giorni sulla base del livello dei partecipanti che verranno suddivisi in 2 gruppi in acqua, mentre a terra possono sempre seguire trim e teoria.

 

GIGI RIMANE A JERI.... chi volesse fare un viaggio/corso analogo in altro periodo ci consulti pure:

Per info sul viaggio evento dell'8 novembre o su eventuali altri corsi di gruppo individuali: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. TEL. 02 70003882

Gigi : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Booking: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   Tel. 333 8300870

 

JERI: LO SPOT tratto dal mio report di jeri 2014 http://www.testwindsurf.com/new/index.php/news/eventi-e-viaggi/86-mission-to-jeri

Jeri è uno spot impegnativo, ma è quasi per tutti, a patto di saper e voler uscire con il vento forte. E a differenza di quanto si possa pensare non è solo uno spot Wave, le onde ci sono vicino a riva, ma sono piccole e non c'è per niente shore break, il fondale è degradante e non si corre il rischio di venire frantumati. Per contro la ZONA di partenza a ridosso della punta (la zona con vento più regolare) è pericolosa non per le piccole e superabili onde, ma per l'affollamento in acqua, a momenti veramente eccessivo. Chi la fa da padrone sono i freestyler che con le pinne piccole e tavole larghe e leggere (100 lt o 90 quando io uscivo con il wave 82) partono praticamente da riva a palla e manovrano sulle ondine che altri vorrebbero surfare. Qui il rischio di collisione è veramente alto, Chiara è stata investita in pieno mentre stava facendo la partenza ... Poi non parliamo delle precedenze....non le rispetta nessuno....i tedeschi poi preferirebbero investirti e dopo dichiarare guerra all'Italia!!! Piuttosto che cedere la strada a chi ha mure a dritta!

Per questo con il mio wave 82 e la 4.7 (vela unica che usavo) stavo nel margine superiore della zona gialla e bordeggiavo a lungo nella zona  arancione al largo, caratterizzata da onde laterali non surfabili, ma che offrivano delle belle rampe per saltare e per fare la strambata a palla nel cavo.

I surfisti più bravi con le onde bolinano e con 1 o 2 bordi vanno sopravento alla Malhada, zona rossa per noi ma che offre onde vere, e rocce altrettanto sincere se si sbaglia....

Davanti alla spiaggia la zona è più bucata per la copertura del paese, ma con un bordo al lasco si può andare alla fine della duna dove si trova acqua quasi piatta e onde pulite, molto intervallate che possono essere saltate e surfate anche dai meno esperti. Era la zona di Bob, Lele e Giulia che si sono divertiti a strambare a riva a palla! Io che usavo quasi esclusivamente l'82 lt trifin stavo invece prevalentemente nella zona al largo.

Ma la cosa più difficile dello Spot è capirlo: tutto è in funzione della marea, anche il vento sembra seguirne l'andamento e rinforzare si con l'effetto termico delle ore più calde e centrali, ma anche con l'avanzamento della marea che comunque è spettacolare da vedere e se si è in acqua crea una corrente forte che le prime volte fa quasi impressione e fa perdere acqua sottovento!

Noi siamo usciti comunque a tutte le ore, spesso la mattina quando ancora non c'è molto affollamento. Peccato non aver avuto più energie per uscire al tramonto....per bordi solitari  e mistici fino a vedere sparire la sfera arancione all'orizzonte!

Anche la scelta della vela si può fare in base all'orario, anche se io per la solita pigrizia ho sempre preferito scegliere la 4.7 che mi consentiva comunque di planare nei momenti più tranquilli e che tenevo anche quando rinforzava, data la mia abitudine slalomara di tenere la soprainvelatura.

ALOHA VI ASPETTO !

 
 

 

Diagramma Fhoen

Basta col fai da te!

LikeafishArt

Seguici anche su....